giovedì 16 ottobre 2014

VELLUTATA AL VAPORE

 


Mi piacciono molto le vellutate e i minestroni, ma la lunga cottura disperde quasi tutte le vitamine delle verdure così ho escogitato questo metodo per preparare gustose vellutate riducendo al minimo la dispersione di preziosi nutrimenti. In più il gusto delle verdure, in questo modo, rimane molto più intenso e gustoso.

Basta cuocere al vapore i minuti necessari per ammorbidire appena le verdure che abbiamo scelto per preparare la vellutata e poi frullarla insieme all'acqua (giusto quello che basta per creare una crema) e alle spezie che preferiamo.

Per questa vellutata ho scelto di usare solo gli spinaci che ho cotto al vapore per 12 minuti, ho aggiunto salsa di soia, erbe provenzali e noci del brasile tritate. Si possono anche unire più verdure insieme per creare infiniti accostamenti o aggiungere latte o panna vegetale per rendere il tutto ancora più cremoso.

giovedì 9 ottobre 2014

RONDÒ DI PATATE



Una ricetta semplicissima ma anche un modo diverso per cucinare le patate, perfette anche senza olio se usi una pentola antiaderente.

ingredienti:
patate
lievito alimentare
aglio in polvere
rosmarino
sale

Taglia a julienne le patate mettile in una terrina insieme al resto delle spezie e mescola bene (questa è la base ma puoi aggiungerci quello che vuoi: cipolle,zucchine,porri, spinaci ecc..)
Crea la forma di un hamburgher
Scalda una pentola antiaderente e quando è calda cuocili  5 minuti per lato a fuoco medio (ma comunque controlla sempre il grado di cottura, deve risultare croccante e ben cotto all'interno)

venerdì 3 ottobre 2014

POLPETTE NON SI BUTTA VIA NIENTE



Ebbene si! le mitiche polpette degli avanzi del giorno prima si possono fare anche in versione vegana e tutte le volte che le ho fatte sono state un successo.
In questo caso le ho fatte con grano saraceno, coste e patate, ma si possono fare con praticamente tutti i tipi di cereali, legumi e verdure basta creare la giusta consistenza.

Ingredienti:
-avanzi del giorno prima che possono comprendere vari tipi di legumi, cereali e patate (al forno o al vapore) io ho usato: grano saraceno, coste, patate al vapore
-pan grattato
-sale e spezie a piacere

Mischia tutti gli ingredienti in una terrina e passali con il minipimer, aggiungi acqua e pangrattato per creare una consistenza adatta a fare delle polpette. Non ti preoccupare se non riesci a creare una consistenza abbastanza densa, in questo caso puoi farle al forno (180° per 30 minuti circa) che una volta cotte si rassoderanno, oppure puoi friggerle in padella.

giovedì 25 settembre 2014

SALSA DI YOGURT VEGAN




Una deliziosa salsa che prende spunto dalla salsa indiana Raita, ricchissima di vitamina C (grazie al limone e alla curcuma) fondamentale per assimilare il ferro di cui sopratutto le verdure a foglia verde ne sono ricchissime.

Amo le verdure al vapore e, sebbene mi piacciano anche con solo una spruzzata di limone, per cambiare a volte preparo questa che, essendo molto versatile, è perfetta su tutta la verdura, cruda o cotta, insalate ma anche riso, patate ecc..

Una nota sullo yogurt di soia: per esperienza posso dirti che a seconda della marca il sapore cambia di molto, quindi non fermarti alla prima marca se non ti è piaciuto, ma provane altre, sono sicura che troverai quello che ti sorprenderà (in positivo!). Possibilmente scegli yogurt di soia italiana o comunque biologica e non ogm. 


Mescola tutti questi ingredienti e spargi generosamente dove la fantasia ti porta:

-1 vasetto di yogurt di soia bianco non dolcificato
-succo di limone
-sale
-curcuma
-pepe
-zenzero in polvere
-aglio in polvere
-un pizzico di menta (bastano 1/2 foglie tritate se è fresca)



giovedì 11 settembre 2014

PATATINE CROCCANTI SENZA OLIO



Non ci ho creduto fino a quando non le ho assaggiate! Sono croccantissime e gustosissime senza l'uso di nemmeno una goccia d'olio o altro tipo di grassi e in più sono davvero semplici da fare!


Ingredienti

-patate
-farina per polenta
-pan grattato
-rosmarino (o spezie a piacere)

Taglia le patate a stecchino e falle bollire in acqua (non salata) per 5 minuti.
Intanto prepara l'impanatura in una scodella ampia, mescolando farina per polenta e pan grattato (ogni cucchiaio di pangrattato mettine 3 di farina di polenta) sale e spezie (facoltative).
Quando le patate sono pronte scolale e, ancora calde, versale nella scodella dell'impanatura e con due cucchiai mescola delicatamente le patate e l'impanatura insieme fino a quando non sarà abbastanza attaccata alle patate.
Mettile in una teglia con carta da forno e aggiungi l'impanatura sulle patate in cui scarseggia e cuocile a 180° per 30 minuti circa.

mercoledì 10 settembre 2014

BARRETTE ANTI FAME



Per questa ricetta ho preso spunto dalle numerose versioni che ho trovato, cercando di semplificare al massimo, senza cottura e senza zuccheri aggiunti.

L'aroma di limone rende queste barrette deliziose, l'avena tra le tantissime proprietà stabilizza i livelli di zucchero nel sangue aiutando a non avere picchi glicemici tradotti in feroci attacchi di fame, l'albicocca essiccata è ricca di vitamina A e potassio, le noci brasiliane hanno una alta percentuale di proteine di alto valore biologico, sono ricchissime di selenio (antiossidante) e magnesio.
Insomma, sono una bomba d'energia, sana e da portare sempre con se, adatta anche ai bambini come merenda per la scuola.

Questa è una delle tante versioni possibili ma cambiando tipi di frutta a guscio ed essiccata, cereali in fiocchi e magari aggiungendo ingredienti come cioccolato fondente a pezzetti, le varianti sono infinite!


Ingredienti per 14 barrette della grandezza di circa 10 X 3cm

-2 tazze 1/2 di fiocchi d'avena (o altri tipi di cereali in fiocchi)
-1 tazza noci del Brasile (o altri tipi di frutta a guscio)
-1 tazza 1/2 di albicocche secche (o altro tipo di frutta essiccata)
-2 cucchiai di crema di sesamo thain (oppure crema d'arachidi, di mandorle, di nocciole ecc..)
-scorza di 1 limone biologico non trattato (oppure arancia)

Se non possiedi un frullatore super potente ti consiglio di tritare un ingrediente per volta e, man mano, riporre il tutto in un contenitore per poi impastare con le mani tutti gli ingredienti.
Per la scorza di limone aiutati con un pela patate evitando di mettere la parte bianca.
Se hai difficoltà nel tritare la frutta secca puoi aggiungere 1 o due cucchiai di olio di girasole.
Se l'impasto non è abbastanza appiccicoso da poter creare le barrette aggiungi più frutta secca o crema.

Una volta creato un impasto omogeneo, usa il mattarello per spianare il tutto tra due fogli di carta da forno e crea un rettangolo di non meno di 1 cm di spessore e usando un coltello con la lama lunga taglia le barrette della forma e grandezza che preferisci.
Metti in frigo almeno 1 ora prima di consumare.
Si conservano in frigo per una settimana.



lunedì 8 settembre 2014

PIZZOCCHERI VEGAN



Questa versione di Pizzoccheri prende spunto dalla ricetta originale Valtellinese ma essendo vegana è anche molto più light ed adatta anche a chi, pur non essendo vegano, vuole evitare di fare brutti sogni causati da chili e chili di burro, parmigiano e formaggi vari che rendono questa ricetta squisita ma anche molto pesante.
La cremosità e golosità del burro e dei formaggi è degnamente sostituita da una crema che può essere usata anche per altri piatti, essendo molto versatile e sopratutto buonissima!
In oltre i Pizzoccheri sono fatti con farina di grano saraceno, molto più sana e digeribile della normale 00.


Ingredienti

-250g di pizzoccheri
-2 patate medie
-250g di bietole (oppure verza, o altra verdura che preferisci)

per la crema:
-500 ml latte di soia (o altro tipo di latte vegetale che preferisci)
-3 cucchiai colmi di farina d'avena integrale (va bene anche la farina normale, meglio se integrale)
-3 cucchiai colmi di lievito alimentare in scaglie
-aglio in polvere qb
-sale e pepe qb



Pela le patate e tagliale a cubetti piccoli, lava e togli le parti più dure delle bietole, fai bollire in abbondante acqua salata in una pentola capiente le patate e le bietole per 5 minuti.
Passati i 5 minuti aggiungi i Pizzoccheri e falli bollire per 15 minuti.

Per la crema: metti in un pentolino il latte di soia e la farina, mescola bene con una frusta, aggiungi sale pepe e aglio in polvere e fai bollire per 3/4 minuti mescolando frequentemente. Spegni il fuoco aggiungi il lievito alimentare e mescola bene.

Quando anche i Pizzoccheri saranno pronti, scolali e aggiungi la crema mescolando bene.

Una volta nel piatto aggiungi un po' di lievito alimentare come fosse parmigiano oppure usa questa ricetta per fare il parimigiano vegan!